• Facebook
  • Twitter
  • 9000
  • 0

San Valentino, relax “bio” in alta quota

Idee romantiche - - di

San Valentino è alle porte, avete deciso cosa fare? Accantonare la ricorrenza come una festa commerciale o cedere alla tentazione? Se alla fine avete optato per la seconda scelta, siete dei nostri. Ecco, dunque, un paio di idee per trascorrere una notte davvero indimenticabile. La proposta che vi faccio è un invito a godere dei piaceri della vita tra brindisi, cene a lume di candela, coccole e relax per due all’insegna del benessere “bio”.

Il 14 febbraio cade di venerdì, questo significa che avete tutto il weekend per vivere momenti di armonia e passione con il vostro partner. Se avete in mente una fuga d’amore, puntate dritto sulla Val d’Ultimo. Da venerdì 14 a lunedì 17 febbraio, l’Arosea Life Balance Hotel dedica agli innamorati un programma ad hoc: escursioni con guida alpina a piedi o con le ciaspole, pause romantiche lungo il tragitto e pranzi sfiziosi nei masi e alla sera tête-à-tête nella stube dell’hotel con cena gourmet a tema “Forest” e degustazione di vini. E alla sera sorpresa in camera con la cesta ricca di prodotti benessere biologici del maso Wegleit di Traudi Schwienbacher e un bagno per due di lana di pecora con erbe alpine, purificante e antibatterico tutto naturale. Se avete ancora voglia di coccole c’è il percorso wellness che celebra il benessere di corpo e mente attraverso essenze, oli, profumi e elementi naturali della Val d’Ultimo, come la lana delle pecore e la sabbia dei torrenti.

E se siete amanti del buon vino fate una sosta alla Cantina di San Michele Appiano per provare il Sanct Valentin – Comtess 2009, un passito perfetto da degustare in circostanze speciali come la festa di San Valentino. Hans Terzer, winemaker della cantina altoatesina, ha creato questo vino premio Oscar del Vino 2002 unendo tra loro tre uvaggi diversi: Gewürztraminer, Sauvignon e Riesling. Le vendemmie sono raccolte tardivamente a partire dal 22 dicembre di quest’anno dopo un lungo appassimento in vigna. Il colore che ne deriva è quello dei raggi solari autunnali che richiamano l’oro, il sapore è ben bilanciato e ricorda la frutta matura mantenendo però una gradevole acidità. Accompagna ottimamente mousse, foie gras, formaggi stagionati o ancora dessert a base di composte di frutta.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati o clicca sulle icone per accedere

X Privacy e Cookie Policy